ComfTech, azienda italiana che opera nel settore smart textile da oltre dieci anni, collabora con l’ESA di Brescia a un progetto che ha l’obiettivo di dare sostegno alle donne operate di tumore al seno, supportandole nel recupero psicofisico attraverso lo sport.

ComfTech ha avviato un progetto sportivo dedicato alle donne operate di tumore al seno, in collaborazione con ESA di Brescia, un’associazione di donne volontarie impegnate nella sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno, principale causa di morte delle giovani donne e patologia altamente diffusa, oltre a sostenere con la presenza in reparto le donne che affrontano il difficile percorso dopo la diagnosi della patologia ed a garantire, con campagne di raccolta fondi, il rinnovo di strumentazione diagnostica e terapeutica nei principali ospedali bresciani.

Il progetto, (in partenza a settembre) ha come obiettivo principale quello di stimolare le donne, che hanno affrontato questa esperienza traumatica, a svolgere attività motoria monitorata, sentendosi così padrone del proprio corpo e recuperando un equilibrio psicofisico che le faccia tornare a star bene con se stesse.

Per otto settimane, a tredici donne tra i 48 e 58 anni, verrà proposta una programmazione di attività motoria – personalizzata in base alle esigenze di ognuna – che prevede un totale di 150 minuti di allenamento a settimana (suddiviso in tre sedute da 45 minuti), sotto il controllo costante di un tutor. L’allenamento fisico comprende attività di corsa, camminata veloce e ginnastica.

Il progetto è stato fortemente voluto da ComfTech la cui mission è progettare una tecnologia tessile che possa supportare quotidianamente chiunque la indossi: nel superare eventuali limiti fisici, nel facilitare determinati compiti, nel garantire maggiore sicurezza nell’amplificare le potenzialità dell’utente e conoscere meglio se stessi tramite il monitoraggio preventivo, confortevole e non invasivo dei parametri fisiologici e meccanici” aggiunge Alessia Moltani, AD ComfTech. “Questo progetto dedicato alla donna ci ha colpito molto, siamo molto orgogliosi di farne parte”

COMFTECH COLLABORA CON ESA DI BRESCIA A UN PROGETTO DI SPORT RIVOLTO A DONNE OPERATE DI TUMORE AL SENO HOWDY SENIOR top donna

A tutte le partecipanti verrà consegnato un sistema di monitoraggio “Howdy Senior” composto da top sensorizzato, device e app, per mantenersi monitorate sia durante l’attività fisica, sia in alcuni momenti della giornata, permettendo loro di verificare puntualmente se i parametri di stanchezza e di allenamento sono nel range che è stato predefinito insieme al tutor.

Nel corso delle tre sedute di allenamento da 45 minuti, il sensore rileverà alcuni dati vitali quali ECG, le pulsazioni, la frequenza respiratoria, la qualità dei passi e della corsa.

Durante la giornata, invece, il sistema di monitoraggio rileverà la qualità del sonno (per una notte a settimana) e l’indice di stress (per una giornata a settimana).

 “In ComfTech disegniamo sistemi di monitoraggio per le categorie più fragili come neonati, disabili, pazienti oncologici, neurologici, anziani” commenta Alessia Moltani,. “I nostri indumenti intelligenti garantiscono un’esperienza di monitoraggio innovativa, funzionale e personalizzata che soddisfa le esigenze dell’utente, ed entra a far parte del loro quotidiano in modo discreto e immediato”

Ogni partecipante avrà completa libertà di organizzazione perché il sistema di monitoraggio consente di essere seguite anche a distanza; non è obbligatorio essere sempre presenti agli incontri con il tutor.

Tutti i dati saranno visualizzati tramite l’app Howdy senior e controllati dal tutor. Attraverso la lettura dei dati raccolti si potranno monitorare i miglioramenti e vedere come il livello di stress della persona possa diminuire con una corretta e costante attività fisica. Le utenti potranno praticare sport con maggiore sicurezza e con una miglior consapevolezza della risposta del proprio corpo.

COMFTECH COLLABORA CON ESA DI BRESCIA A UN PROGETTO DI SPORT RIVOLTO A DONNE OPERATE DI TUMORE AL SENO loghi 03

L’obiettivo del progetto è permettere di riacquistare un equilibrio psicofisico, tornare ad accettarsi e a stare bene con il  proprio la corpo attraverso l’attività motoria e per mezzo di un monitoraggio sicuro.

Grazie al nostro forte radicamento territoriale siamo state contattate da ComfTech per condividere la sperimentazione di un progetto importante per la salute delle donne operate al seno”, dichiara Nini Ferrari, Presidente di ESA. “Questa collaborazione rientra perfettamente nella mission di ESA che ha come obiettivo quello di prevenire la patologia e restituire alle donne serenità e qualità di vita durante e dopo il tumore. Operare sul movimento e sull’attività sportiva monitorata da professionisti risponde ad entrambi i nostri obiettivi e abbiamo così colto con grande entusiasmo la collaborazione che ci è stata proposta”.

Per maggiori info:

e-mail: p.centemeri@comftech.com e-mail: info@esa-salutedonna.org